Qual’è la differenza tra la nostra Linea PRO e “Le altre macchine”

Meccanismi parti mobili e testa laser

La vecchia meccanica utilizzata trascura molto la qualità dei componenti meccanici e strutturali con la conseguente perdita di precisione ed omogeneità nel corso del tempo.
Meccanica estremamente precisa e robusta, costruita per garantire affidabilità e resistenza a lunghe sollecitazioni. La maggior parte dei componenti sono trattati ad altissime temperature per poi essere raffreddati in appositi forni per 24 ore in modo da garantire robustezza, precisione ed affidabilità per oltre 20 anni.

Testa laser

La testa laser, nella stragrande maggioranza dei casi è costruita con una lega metallica economica che tende a deformarsi e dilatarsi con l’utilizzo del macchinario con conseguente perdita di precisione.
Testa laser costruita con materiali e procedure atte a garantire la massima precisione e resistenza al calore per evitare che si deformi nel corso del tempo. La testa laser ha la possibilità di alloggiare 3 diversi tipi di lente (incisione, taglio, taglio+incisione).

Elettronica

Il sistema e la qualità dell’elettronica utilizzata, oltre ad essere di bassa qualità, adotta un sistema che non garantisce il massimo della precisione, ovvero l’utilizzo di uno stepper motor per ogni asse. E’ sufficiente infatti che uno di questi perda, anche se di poco, qualche frequenzae la precisione viene compromessa.
Motorino con elettronica Panasonic o Leadshine per garantire una movimentazione degli assi precisa al millesimo. Il motorino movimenta un’unica barra con cuscinetti a vite infinita; questo permette di far muovere gli assi ed evitare perdita di precisione.

Cuscini e guide

Cuscinetti a guida lineare di bassa qualità che tendono a dilatarsi e deformarsi con il surriscaldamento. La situazione è aggravata da una struttura poco robusta.
Cuscinetti a scorrimento su guida circolare che permettono alla macchina di lavorare ad alte velocità garantendo la massima precisione. Resistente alle vibrazioni, non si dilata surriscaldandosi nel corso del tempo.

Piano UP/DOWN

Piano ‘’up/down’’ con elettronica e meccanica poco precisa. Durante la movimentazione può perdere la distanza precisa del focus. Ad esempio, se abbiamo ad altezza 0 un focus di 1.7mm, abbassando l’altezza del piano di 20cm il focus risulterà essere non preciso su tutto il piano.
Piano ‘’up/down’’ costruito interamente in acciaio inox con un elettronica di movimento giapponese altamente precisa. Garantisce un focus millimetrico ogni qualvolta viene movimentato il piano di lavoro.

Dettagli

La vecchia struttura trascura molto i minimi dettagli, utilizzando componenti di bassa qualità che si deteriorano molto rapidamente.
Curata nei minimi dettagli, cerniere e pistoncini in acciaio inox, controller con display a colori e amperometro digitale.

Design

Macchine costruite con design standard.
Macchine progettate con un design moderno ed accattivante. Curate nei minimi dettagli con rifiniture di alto livello.

Struttura

Le altre macchine di importazione vengono costruite con materiali di bassa qualità. Ad esempio, ferro che se non trattato in modo corretto tende ad ossidarsi compromettendo l’integrità strutturale. Un altro fattore a svantaggio di queste concezioni riguarda i rinforzi con travi in acciaio trattato che, per questioni di risparmio, non vengono inseriti, sfavorendo così la precisione a causa di maggiori oscillazioni. (Peso macchina 780kg. c.a)
Struttura in acciaio solida e robusta, trattata ad alte temperature con tempra bainitica con rinvenimento preceduto da una tempra di durezza. Le macchine vengono inoltre rinforzate con tubi a sezione rettangolare o quadrata per favorire maggiore resistenza alle oscillazioni e quindi ottimizzare la precisione in fase di lavorazione. I profilati sono saldati a tig con il massimo dell’accuratezza in modo da garantire un uso di oltre 20 anni senza deformazioni. Ne è dimostrazione il fatto che una 1325 PRO raggiunge un peso di 1200kg.